LA SCUOLA DELLA TERRA

La scuola della terra è  per noi un percorso ambizioso che serve a riappropriarci di un’identità: l’identità contadina. È una presa di coscienza che restituisce all’alimentazione una centralità fondamentale per la creazione di una società più giusta: perché proprio dal controllo del cibo e dalla sua distribuzione derivano le maggiori ingiustizie dei nostri tempi. Per invertire la rotta crediamo sia importante che le piccole fattorie che condividono i valori dell’alimentazione sana e della filiera corta diffondano questi messaggi attraverso esperienze educative rivolte a tutti

ELENCO CORSI 2022

Il pane contadino

SABATO 9 E DOMENICA 10 APRILE

Una delle attività tradizionali delle nostre campagne era la cottura del pane nel forno a legna. La modernità ha gradualmente mandato in degrado i forni agricoli e cancellato la socialità che li contraddiceva. Noi abbiamo riacceso il nostro per fare il pane: un forno a legna ottocentesco nell’aia della fattoria che è tornato a essere centrale nelle attività grazie alla vendita del pane e di altri prodotti. Il nostro pane è realizzato con i cereali che coltiviamo (antiche varietà con glutine debole) macinati in un mulino con macine di pietra a pochi km dalla fattoria. Tutto il processo di panificazione viene eseguito a temperatura ambiente con pasta madre ed è adatto anche a una panificazione casalinga. Vuoi partecipare all’antico processo di produzione del pane dall’inizio alla fine?

Per fare un cesto…ci vuole un albero

SABATO 2 E DOMENICA 3 APRILE

Quante volte abbiamo guardato un cesto per capire come è fatto? L’intreccio di materiali vegetali è un’arte che dalla preistoria arriva fino ai nostri giorni, e permette di creare manufatti utili e durevoli. Il corso, destinato a principianti e non, prevede una parte pratica, durante la quale ciascuno realizzerà il proprio cesto (chi ha già qualche esperienza potrà cimentarsi in qualcosa di più impegnativo), e una passeggiata didattica alla scoperta delle piante da intreccio, per imparare quando e come si raccolgono, come vanno trattate, come si usano

Cucina colta e incolta

SABATO 19 E DOMENIcA 20 MARZO

Un tempo le produzioni agricole influenzavano la dieta delle persone oggi si sono capovolte le cose e sono le preferenze alimentari a condizionare le produzioni agricole. Questa trasformazione è dipesa dai progressi tecnologici e se non viene regolamentata non sappiamo fino a che punto potrà spingersi. Sarebbe importante che la nostra dieta tornasse a dipendere un po’ di più dalle produzioni a basso impatto ambientale e da quelle “selvatiche” e meno dal cibo pronto da grande distribuzione. Ecco perché abbiamo pensato a un corso di cucina “incolta”!

Orticoltura biodinamica

SABATO 5 E DOMENICA 6 MARZO

L’agricoltura biodinamica è un metodo di fare agricoltura olistico, utile per entrare in maggior sintonia con la Natura e per produrre cibo sano. Nasce grazie a una comunità di agricoltori e consumatori che, agli albori di un periodo in cui la chimica aveva appena fatto il suo ingresso trionfale in agricoltura, si accorsero che i prodotti agricoli stavano cambiando sapore.  Paolo Pistis e Elena Zaramella ci guideranno